Il difficile mestiere di genitore e la psicoterapia breve

Il difficile mestiere di genitore e la psicoterapia breve

Il mestiere di genitore è difficile, e di solito, non si va a fare una scuola per impararlo.     Gli errori sono un evento frequente, ma i figli hanno una elasticità così grande, che, salvo eventualità davvero rare, non ci sono conseguenze negative a lungo termine. Il “vaccino” più efficace contro gli errori dei genitori è l’affetto che i figli percepiscono.         In certi periodi i genitori si possono tuttavia trovare di fronte ad atteggiamenti o comportamenti dei figli che non possono essere collegati ad eventuali errori commessi, e che non riescono ad essere modificati tramite i criteri applicati con successo in precedenza.

Solo per non rimanere sul piano astratto, pensiamo ad un improvviso cambiamento di atteggiamento nei confronti della scuola e dello studio, oppure ad un repentino accorgersi di non essere fisicamente o socialmente all’altezza dei compagni o delle compagne, o ancora ad una insofferenza rispetto a regole e limiti prima accettati.

L’adolescenza, con le relative “tempeste ormonali” collegate, la percezione da parte del ragazzo o della ragazza di un cambiamento radicale della propria immagine fisica, e della propria identità, sono passaggi epocali che rompono talvolta l’equilibrio e la stabilità del rapporto fra genitori e figli: i genitori capiscono che non si può più trattarli come il bambino o la bambina che erano fino a qualche mese prima, ma a volte si trovano sprovvisti di abilità e strumenti di comunicazione. E proprio per questo, possono nascere conflitti, anche forti, nei quali il genitore cerca di mantenere un ruolo che ha avuto fino a poco tempo prima, e che ora non gli viene riconosciuto; il figlio, cerca di rivendicare un ruolo che non aveva prima, ma a volte trova resistenza da un genitore che sente il rischio di venire esautorato.

E’ in situazioni di questo genere che può essere utile rivolgersi ad uno psicoterapeuta: la psicoterapia strategica mette a disposizione dei genitori strumenti di comunicazione e intervento che consentono nella grandissima maggioranza dei casi di aiutare i figli, sia nel periodo dell’infanzia, che successivamente, nell’adolescenza ed oltre, a superare difficoltà e inquietudini, ed a raggiungere gli obiettivi.